Stagione Lirica 2024 di Ancona

VERDI E PUCCINI IN SCENA AL TEATRO DELLE MUSE
25 E 27 OTTOBRE NABUCCO
6 E 8 DICEMBRE MADAMA BUTTERFLY

Ancona, 23 maggio 2024

La Stagione Lirica di Ancona 2024 al Teatro delle Muse “Franco Corelli” si apre venerdì 25 ottobre alle ore 20.30 con replica domenica 27 ottobre alle ore 16.30 con Nabucco dramma lirico in quattro parti di Temistocle Solera, musica di Giuseppe Verdi, direttore György Győriványi Ráth, regia Mariano Bauduin, scene e luci Lucio Diana, costumi Stefania Cempini.

Il cast include alcuni tra gli artisti più interessanti della nuova generazione di cantanti verdiani: protagonista è il baritono Ernesto Petti che interpreta Nabucco, Abigaille è interpretata da Rebeka Lokar, Zaccaria Nicola Ulivieri, Ismaele Alessandro Scotto Di Luzio, Fenena Irene Savignano.

La produzione è un nuovo allestimento della Fondazione Teatro delle Muse.

Nella ricorrenza dei cento anni dalla morte del compositore Giacomo Puccini la seconda opera in cartellone è Madama Butterfly in scena al Teatro delle Muse venerdì 6 dicembre alle ore 20.30 e domenica 8 dicembre alle ore 16.30; tragedia giapponese in tre atti su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, con riduzione teatrale di David Belasco dal romanzo Madame Butterfly di John Luther Long. Direttore dell’opera è Francesco Angelico, regia di Renata Scotto, riallestimento di Renato Bonajuto e i costumi di Artemio Cabassi.

Debutta nel ruolo di Cio-Cio-San di Myrtò Papatanasiou, una delle artiste più rappresentative della scena europea, accanto al baritono Sergio Vitale (Sharpless), al mezzosoprano Manuela Custer (Suzuki) e al tenore emergente Giuseppe Infantino (Pinkerton). Accanto a loro, alcuni giovani artisti formatisi nei più autorevoli centri marchigiani: l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo e l’Accademia Rossiniana del ROF di Pesaro.

La produzione di Madama Butterfly porta la firma di Renata Scotto, la straordinaria artista recentemente scomparsa, che la realizzò alla Fortezza del Priamar di Savona nel 2019. Lo spettacolo del soprano savonese sarà riprodotto da Renato Bonajuto, che fu regista collaboratore della Scotto.

L’allestimento è del Teatro Coccia di Novara con le scene di Laura Marocchino e i costumi di Artemio Cabassi.

Madama Butterfly è realizzata in coproduzione con Teatro dell’Opera Giocosa di Savona.

Per le produzioni saranno impegnate alcune importanti Istituzioni musicali del territorio: la FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana, l’Orchestra Sinfonica “Gioachino Rossini”, il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini“, l’Orchestra Fiati di Ancona.

Una serie di incontri con il pubblico e con le scuole farà da introduzione ai titoli in programma. Sarà inoltre riservata l’anteprima giovani di ciascuna opera agli allievi delle scuole secondarie e agli studenti dell’Università Politecnica delle Marche.

La campagna abbonamenti si apre:
da mercoledì 12 GIUGNO per RICONFERME ABBONAMENTI
da lunedì 1 LUGLIO NUOVI ABBONAMENTI
da giovedì 12 SETTEMBRE BIGLIETTI

I prezzi:

ABBONAMENTI:
€135 platea poltronissime, €125 platea poltrone, €105 prima galleria, seconda galleria €80, terza galleria €30. Abbonamento Giovani (fino a 30 anni) prima galleria €75, seconda galleria (over 70) €60 (under 30) €55, terza galleria (under 30 e over 70) €25.

BIGLIETTI:
€95 platea poltronissima, €90 platea poltrone, €80 prima galleria, €65 seconda galleria, €35 terza galleria.
Biglietti Giovani (fino a 30 anni) Prima Galleria €60, Seconda Galleria €40 (anche over 70), Terza Galleria €25 (anche over 70).

Info: biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org

La Fondazione Teatro delle Muse è sostenuta da: Socio Fondatore: Comune di Ancona / Con il contributo di: Ministero della Cultura, Regione Marche, Fondazione Cariverona / Con il sostegno di: Associazione Palchettisti del Teatro delle Muse, Gli Amici del Teatro delle Muse / In collaborazione con Marche Teatro. Art Bonus: Luciana Mosconi.

Musica nell’aria, l’appuntamento di marzo

AD ANCONA
MUSICA NELL’ARIA

SABATO 23 MARZO DALLE ORE 10 ALLE 12
DAL TEATRO DELLE MUSE
SARÁ TRASMESSA
UNA SELEZIONE DI BRANI D’OPERA
A CURA DELLA FONDAZIONE MUSE

Ancona, 21 marzo 2024

Sabato 23 marzo dalle ore 10.00 alle 12.00 saranno trasmessi in filodiffusione dal Teatro delle Muse brani d’opera.

La selezione dei brani d’opera sarà su musiche di Mozart, Berlioz, Rossini, Verdi, Puccini, Gounod, Bizet, Wagner, Cilea, Mascagni, Giordano, Offenbach e sarà a cura della Fondazione Muse.

L’iniziativa sarà ripetuta un sabato al mese.

Sostengono l’iniziativa gli Amici del Teatro delle Muse e l’Associazione Palchettisti.

Le arie scelte:

W.A. Mozart Die Zauberflöte Der Vogelfänger bin ich ja
Don Giovanni Finch’han del vino – Là ci darem la mano
Le nozze di Figaro Non più andrai (farfallone amoroso) – E Susanna non vien!
Rossini Guillaume Tell Ne m’abandonne pas, espoir de la vengeance…
Il barbiere di Siviglia Una voce poco fa
Berlioz La Damnation de Faust Maintenant, chantons… Devant la maison de celui qui t’adore
Offenbach Les Contes d’Hoffmann Les oiseaux dans la charmille
Donizetti Lucia di Lammermoor Fra poco a me ricovero
Thomas Mignon Connais-Tu le pays – Elle ne croyait pas dans sa candeur
Gounod Faust Les grands seigneurs… Ah! Je ris de me voir si belle
Verdi I Lombardi alla prima crociata O Signore, dal tetto natio
Don Carlo Ella giammai m’amò!
Rigoletto La donna è mobile
Otello Esultate!
Luisa Miller Oh! Fede negar potessi… Quando le sere al placido
La traviata Lungi da lei… De’ miei bollenti spiriti
Bizet Carmen La fleur que tu m’avais jetée – Votre toast, je peux vous le rendre… Toréador
Wagner Die Walküre Heiaha! Heiaha! Hojotoho! (Walkürenritt)
Puccini Tosca Vissi d’arte
La Fanciulla del West Ch’ella mi creda libero e lontano
Turandot Tanto amore – Signore ascolta
Mascagni L’amico FritzEd anche Beppe amò
Cilea Adriana LecouvreurPoveri fiori
L’Arlesiana È la solita storia… Anch’io vorrei dormir così (Lamento di Federico)
Giordano Andrea Chenier Come un bel dì di maggio

Musica nell’aria, secondo appuntamento

AD ANCONA
MUSICA NELL’ARIA

SABATO 17 FEBBRAIO DALLE ORE 10 ALLE 12
DAL TEATRO DELLE MUSE
SARÁ TRASMESSA
UNA SELEZIONE DI BRANI D’OPERA
A CURA DELLA FONDAZIONE MUSE

Ancona, 13 febbraio 2024

Sabato 17 febbraio dalle ore 10.00 alle 12.00 saranno trasmessi in filodiffusione dal Teatro delle Muse brani d’opera.

La selezione dei brani d’opera sarà su musiche di Mozart, Bizet, Rossini, Verdi, Puccini, Gounod, Bellini, Donizetti, Delibes, Berlioz, Leoncavallo, Massenet e sarà a cura della Fondazione Muse.

L’iniziativa sarà ripetuta un sabato al mese.

Sostengono l’iniziativa gli Amici del Teatro delle Muse e l’Associazione Palchettisti.

Le arie scelte:
W.A. Mozart Le nozze di Figaro Overture – Voi che sapete – Porgi Amor
Don Giovanni Deh, vieni alla finestra – Batti batti, o bel Masetto
Die Zauberflöte Der Hölle Rache – O Isis und Osiris
Così fan tutte Temerari… Come scoglio
G. Rossini Il barbiere di Siviglia Largo al Factotum – La calunnia è un venticello
V. Bellini Norma Casta Diva
G. Bizet La Jolie Fille de PerthQuand la flamme de l’amour
Carmen L’amour est un oiseau rebelle
Les pêcheurs de perles À cette voix… Je crois entendre encore
G. Donizetti L’elisir d’amore Udite, udite, o Rustici – Una furtiva lagrima
L. Delibes Lakmé Où va la jeune hindoue?
H. Berlioz La Damnation de FaustUne puce gentile
G. Verdi Don CarloNei giardin del bello
Nabucco Va’ Pensiero
La traviata Teneste la promessa… Addio del passato
C. Gounod FaustLe veau d‘or est toujours
R. Leoncavallo Pagliacci Recitar… Vesti la giubba
J. Massenet WertherToute Mon Âme Est là…Pourquoi Me Réveiller
G. Puccini Manon LescautIn quelle trine morbide
Tosca E lucevan le stelle
Boheme Sì, mi chiamano Mimì
Madama Butterfly Coro a bocca chiusa
U. Giordano Fedora Amor ti vieta di non amar

Brani d’opera in filodiffusione dal Teatro delle Muse

AD ANCONA
MUSICA NELL’ARIA

SABATO 13 GENNAIO DALLE ORE 10 ALLE 12
DAL TEATRO DELLE MUSE
SARÁ TRASMESSA
UNA SELEZIONE DI BRANI D’OPERA
A CURA DELLA FONDAZIONE MUSE

Ancona, 12 gennaio 2024

Sabato 13 gennaio dalle 10.00 alle 12.00 saranno trasmessi in filodiffusione dal Teatro delle Muse brani d’opera.

La selezione dei brani d’opera sarà su musiche di Rossini, Verdi, Puccini, Gounod, Mascagni, Bellini, Giordano, Ponchielli e sarà a cura della Fondazione Muse.

L’iniziativa sarà ripetuta un sabato al mese.

Sostengono l’iniziativa gli Amici del Teatro delle Muse e l’Associazione Palchettisti.

Ricordo di Franco Corelli

VENTENNALE DALLA SCOMPARSA DI FRANCO CORELLI

Il COMUNE RICORDA IL GRANDE TENORE

Ancona, 25 ottobre 2023

L’Amministrazione comunale – Assessorato alla Cultura – insieme alla Fondazione Teatro delle Muse, ricorda domenica 29 ottobre, a partire dalle 10:00 in piazza della Repubblica, il tenore, tra i più grandi nella storia della lirica, nato ad Ancona nel 1921 e scomparso nel 2003. Una giornata commemorativa che ripercorrerà i momenti più importanti della carriera del tenore attraverso l’ascolto di brani e immagini video che lo hanno visto protagonista in scena nei più grandi teatri del mondo, da La Scala di Milano al Metropolitan di New York.

Il primo momento celebrativo si terrà al Ridotto delle Muse proprio a partire dalle 10:30. Un momento di dibattito che sarà moderato dal Maestro Vincenzo De Vivo, direttore artistico della Stagione Lirica della Fondazione Teatro delle Muse. Interverranno Fabio Brisighelli, Antonio Luccarini, Marco Ascoli Marchetti e Marco Corelli.

Dalle ore 10:00 alle ore 12:00  le note delle arie interpretate da Corelli verranno diffuse all’esterno del teatro facendo rivivere la sua voce unica e meravigliosa, dal timbro originale e potente, risuonando tra terra e mare.

Alle 11.30 ‘Dialoghi su Corelli’, appuntamento organizzato da Cristina Corradini. Davanti a Palazzo Corelli in via Mamiani 14 si ritroveranno i famigliari, gli amici e chiunque voglia ricordare il tenore.

Nella fascia pomeridiana, dalle ore 19:00 alle ore 20:00, verranno proiettati video dei suoi concerti e delle opere liriche che lo hanno visto protagonista, tali da mettere in luce la sua rinomata presenza scenica, da grande attore, oltre che cantante. La sua voce vibrante, applaudita in tutto il mondo, sarà per un giorno la colonna sonora della città risvegliando ricordi emozionanti.

“Un omaggio dovuto e sentito a un grande artista che con la sua sensibilità e maestria ha calcato le scene di tutto il mondo riscuotendo grande successo e apprezzamento – afferma l’Assessore alla Cultura del Comune di Ancona, Anna Maria Bertini -. Siamo certi che la cittadinanza apprezzerà e parteciperà ai numerosi appuntamenti organizzati per domenica prossima per rendergli omaggio, quale figlio illustre della nostra città in occasione del ventennale dalla scomparsa”.

13 e 15 ottobre La tragédie de Carmen tutta al femminile

STAGIONE LIRICA 2023
ANCONA

13 E 15 OTTOBRE
LA TRAGÉDIE DE CARMEN
TUTTA AL FEMMINILE
DIRETTA DA NATALIA SALINAS
CON LA REGIA DI FRANCESCA LATTUADA
NEL CAST: MARTINIANA ANTONIE, LUCREZIA DREI, DIEGO GODOY, GIANLUCA MARGHERI

Ancona, 12 ottobre 2023

Venerdì 13 ottobre alle ore 20.30 con replica domenica 15 ottobre alle ore 16.30 va in scena la seconda opera in cartellone della Stagione Lirica di Ancona, La tragédie de Carmen di Marius Constant, Jean–Claude Carrière e Peter Brook, da Carmen di Georges Bizet, Henri Meilhac, Ludovic Halévy, direttore Natalia Salinas sul podio dell’Orchestra Sinfonica “G. Rossini”, la regia è di Francesca Lattuada, le scene e le luci sono di Lucio Diana, i costumi sono di Bruno Fatalot. Nel cast: Martiniana Antonie sarà Carmen, Don José è Diego Godoy , Escamillo Gianluca Margheri, Micaëla Lucrezia Drei, le contorsioniste Lise Pauton e Elodie Chan, Carmen II e Carmen III, Filippo Gonnella nei tre ruoli parlati di Zuniga, Lillas Pastia Garcia. Nel golfo mistico suona l’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” La produzione è un nuovo allestimento della Fondazione Teatro delle Muse.

La Tragédie de Carmen è la sconvolgente pièce che il compositore Marius Constant, il drammaturgo Jean–Claude Carrière e il regista Peter Brook trassero negli anni Ottanta dall’opera di Bizet e dalla novella di Merimée.

In questa produzione Francesca Lattuada va al di là dell’impianto narrativo di Brook-Carrère e Constant, ponendosi – come la protagonista di Alice nel paese delle meraviglie – al di là dello “specchio magico”, in una dimensione che esclude ogni realismo: i personaggi diventano entità, legate l’uno all’altro da radici profonde e invisibili.

La storia rivela i suoi archetipi e diventa tragedia antica, dove amore e morte – inscindibili – celebrano un rituale terribile e misterioso.

Il titolo viene rappresentato per la prima volta sul palcoscenico del Teatro delle Muse.

Natalia Salinas, direttrice d’orchestra argentina che vive a Strasburgo, dal 2020 è presente regolarmente nelle stagioni del Teatro Colòn di Buenos Aires. Nel 2021 ha ricevuto il Premio della Critica musicale argentina come miglior direttore. In Europa, ha fatto il suo debutto austriaco a Salisburgo nel Taschenoperfestival 2021, quello tedesco nello stesso anno con la Filarmonica di Magdemburgo, quello svizzero a San Gallen nel 2022 con Maria de Buenos Aires di Piazzolla. Alle Muse farà il suo debutto italiano. 

La scelta di affidare la regia di entrambe le produzioni di questa Stagione Lirica a due coreografi italiani, affermati e operanti all’estero, consente di aprire un ulteriore varco tra opera, teatro di parola e teatro di danza.

La regia de La Tragédie de Carmen è affidata a Francesca Lattuada, regista e coreografa italiana operante a Parigi. Ha riscosso grandissimo successo nel 2017 con Le ballet royal de la nuit all’Opèra di Rennes e a Versailles. Ha firmato Cenerentola al Teatro delle Muse di Ancona nel 2018 e La Sonnambula nel 2022 nei teatri di Avignon, Clermont-Ferrand,Metz, Limoges, Vichy, Massy.

L’allestimento affidato per le scene e le luci a Lucio Diana, uno degli scenografi e costumisti italiani che negli ultimi trent’anni hanno maggiormente segnato un’impronta nel teatro, ma anche nel cinema e nelle arti visive. Al Teatro delle Muse per le Stagioni liriche ha al suo attivo Gianni SchicchiGiovedì GrassoPépitoIl barbiere di SivigliaLucia di LammermoorAttilaIl matrimonio segreto e Die Zauberflöte che ha aperto la Stagione di quest’anno.

Firma i costumi di Tragédie de Carmen Bruno Fatalot: le sue creazioni nei teatri d’opera e di prosa e nelle produzioni cinematografiche in Francia, ne fanno una delle personalità eminenti della scena europea. Ad Ancona alle muse è stato l’autore dei costumi della rossiniana Cenerentola.

BIGLIETTI: €80 platea, €66 prima galleria, €55 seconda galleria, €30 terza galleria.

Sconti previsti per under 30 e over 65.

Info: biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org
Biglietti on line su www.vivaticket.com

La Fondazione Teatro delle Muse è sostenuta da: Socio Fondatore: Comune di Ancona / Con il contributo di: Ministero della Cultura, Regione Marche, Fondazione Cariverona / Con il sostegno di: Associazione Palchettisti del Teatro delle Muse, Gli Amici del Teatro delle Muse / In collaborazione con Marche Teatro/ con il Patrocinio di Rai Marche.

Incontri propedeutici a La tragédie de Carmen

ALL’OPERA: DAL TESTO ALLA SCENA

INCONTRI DI AVVICINAMENTO
ALLA TRAGÉDIE DE CARMEN
IN SCENA AL TEATRO DELLE MUSE
IL 13 E IL 15 OTTOBRE

Ancona, 2 ottobre 2023

Prosegue il Progetto All’Opera: dal testo alla scena della Fondazione Teatro delle Muse con il Patrocinio e la compartecipazione dell’Assemblea Legislativa delle Marche, una serie di incontri di avvicinamento alle opere in cartellone nella Stagione Lirica 2023.

Gli incontri previsti ad ottobre sono propedeutici alla La Tragèdie de Carmen di Peter Brook e Marius Constant, da Georges Bizet portata in scena dalla regista Francesca Lattuada con la direzione d’orchestra di Natalia Salinas, in scena venerdì 13 ottobre ore 20.30 con replica domenica 15 ottobre ore 16.30 al Teatro delle Muse.

Gli appuntamenti sono aperti a tutti ed è possibile partecipare di persona ma anche on line, sono previste infatti le dirette Facebook degli incontri sulla pagina della Fondazione Teatro delle Muse.

Un percorso di approfondimento degli aspetti letterari e visivi dell’opera e di guida all’ascolto dedicato all’approfondimento dei titoli in programma nell’ambito della Stagione Lirica 2023 a cura del direttore artistico della Stagione Lirica Vincenzo de Vivo per gli appuntamenti introduttivi a ciascuna opera, sono poi aperte anche le conferenze stampa che saranno alla presenza del cast e il percorso si chiude con una guida all’opera per ciascun titolo la settimana precedente al debutto.

Gli incontri consentono al pubblico di conoscere e approfondire gli aspetti letterari, strutturali e drammaturgici delle opere.

Nel progetto sono anche coinvolti gli Istituti scolastici che seguono un percorso a parte con un incontro e la visione di una piccola sezione delle prove in sala il 4 ottobre.

Gli appuntamenti aperti a tutti per la seconda opera in cartellone La Tragédie de Carmen al Teatro delle Muse sono:

mercoledì 4 ottobre alle ore 18.00 Ridotto Teatro delle Muse ci sarà l’INCONTRO su La Tragédie de Carmen a cura del direttore artistico della Stagione Lirica Vincenzo De Vivo;

venerdì 6 ottobre ore 11.00 Ridotto del Teatro delle Muse si terrà la CONFERENZA STAMPA per La Tragédie de Carmen alla presenza del cast dell’opera;

domenica 8 ottobre ore 11.00 Ridotto Teatro delle Muse sarà la volta della GUIDA ALL’OPERA de La Tragedie de Carmen a cura del critico musicale Gabriele Cesaretti.

Gli incontri sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Die Zauberflote apre la Stagione Lirica di Ancona

STAGIONE LIRICA 2023

AL TEATRO DELLE MUSE “FRANCO CORELLI”
UN FLAUTO MAGICO DI GIOVANI VOCI INTERNAZIONALI
SUL PODIO IL DIRETTORE GIUSEPPE MONTESANO
DEBUTTO ALLA REGIA LIRICA PER LUCA SILVESTRINI

IL TITOLO È IN SCENA PER LA PRIMA VOLTA AD ANCONA

Ancona, 28 settembre 2023

La Stagione Lirica di Ancona 2023 al Teatro delle Muse “Franco Corelli” si apre venerdì il 29 settembre alle ore 20.30 con replica domenica 1 ottobre alle ore 16.30 con Il flauto magico (Die Zauberflöte) Singspiel in due atti, libretto di Emanuel Schikaneder, musica di Wolfgang Amadeus Mozart, direttore Giuseppe Montesano, regia Luca Silvestrini, scene Lucio Diana, costumi Stefania Cempini.

Nel cast: Antonio Garès  sarà Tamino, Pamina è interpretata da Maria Laura Iacobellis, La Regina della Notte è Brigitta Simon, Papageno Levent Bakirci, Papagena Jennifer Turri, Sarastro Abramo Rosalen, Monostatos Carmine Riccio, Prima dama Khatia Jikidze, Seconda dama Sarah Hakobyan, Terza dama Nutsa Zakaidze , Secondo sacerdote-Primo armigero Alessandro Fiocchetti, L’oratore , Primo sacerdoteSecondo armigero Alessandro Ravasio, i tre fanciulli provengono dai Pueri Cantores di “D.Zamberletti”. In questa produzione avremo l’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” e il Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini“.

La produzione è un nuovo allestimento della Fondazione Teatro delle Muse.

Zauberflöte, capolavoro degli ultimi anni di Mozart viene rappresentato per la prima volta sul palcoscenico del Teatro delle Muse, arricchendo il Massimo dorico di un titolo del repertorio europeo  che negli ultimi trent’anni ha scalato la classifica delle opere più rappresentate in tutto il mondo.

Il Flauto Magico alterna la commedia recitata ai numeri musicali, servendosi del doppio registro della parola detta e di quella cantata.

Nella produzione di Ancona si aggiunge come terzo registro il linguaggio della danza.

Sul podio dell’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” il Maestro Giuseppe Montesano, direttore italiano che a Vienna ha intrapreso una carriera internazionale, è stato assistente di Philip Jordan ai Wiener Symphoniker, direttore musicale della Johann Strauss Operette Wien, della Wiener Residenz Orchester e della Wiener Hofburg Orchester. Ha diretto Traviata e Le metamorfosi di Pasquale di Spontini al Teatro Pergolesi di Jesi, Coscoletto di Offenbach con l’Orchestra Toscanini a Parma.

La regia è affidata al coreografo Luca Silvestrini al suo debutto lirico, affermato e operante all’estero, ed apre un ulteriore varco tra opera, teatro di parola e teatro di danza.

Luca Silvestrini, che dopo la laurea al DAMS ha compiuto i suoi studi di danza al Trinity Laban di Londra. Cofondatore e direttore della londinese compagnia Protein, in Italia nel 2020 ha ricevuto il Premio dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro; nel 2018, Marche Teatro ha prodotto la versione italiana di May Contain Food, FOOD… puó contenere tracce di presentato al Teatro delle Muse e poi in tournée.

Accanto agli interpreti vocali questa produzione del Flauto magico metterà in evidenza un gruppo di danzatori che si inserisce nella vicenda, condividendo la scena con i cantanti, a loro volta coinvolti nel disegno coreografico.

L’allestimento è affidato per le scene e le luci a Lucio Diana, uno degli scenografi e costumisti italiani che negli ultimi trent’anni hanno maggiormente segnato un’impronta nel teatro, ma anche nel cinema e nelle arti visive. Al Teatro delle Muse per le Stagioni liriche ha al suo attivo Gianni SchicchiGiovedì GrassoPépitoIl barbiere di SivigliaLucia di LammermoorAttilaIl matrimonio segreto.

I costumi di Zauberflöte sono firmati da Stefania Cempini, che ha realizzato lo scorso anno quelli de Il matrimonio segreto alle Muse..

Abbonamenti e biglietti sono in vendita:
ABBONAMENTI: €110 platea, €87 prima galleria, €70 prima galleria promo giovani.
BIGLIETTI: €80 platea, €66 prima galleria, €55 seconda galleria, €30 terza galleria.
Sconti previsti per under 30 e over 65.

INFO biglietteria Teatro delle Muse 071 52525, biglietteria@teatrodellemuse.org.

La Fondazione Teatro delle Muse è sostenuta da: Socio Fondatore: Comune di Ancona / Con il contributo di: Ministero della Cultura, Regione Marche, Fondazione Cariverona / Con il contributo di Consiglio Regionale – Assemblea Legislativa delle Marche / Con il sostegno di: Associazione Palchettisti del Teatro delle Muse, Gli Amici del Teatro delle Muse / In collaborazione con Marche Teatro/ con il Patrocinio di Rai Marche.

Die Zauberflote alle Muse per la prima volta

STAGIONE LIRICA 2023

AL TEATRO DELLE MUSE “FRANCO CORELLI”
UN FLAUTO MAGICO DI GIOVANI VOCI INTERNAZIONALI
SUL PODIO IL DIRETTORE GIUSEPPE MONTESANO
DEBUTTO ALLA REGIA LIRICA PER LUCA SILVESTRINI

IL TITOLO È IN SCENA PER LA PRIMA VOLTA AD ANCONA

Ancona, 21 settembre 2023

La Stagione Lirica di Ancona 2023 al Teatro delle Muse “Franco Corelli” si apre venerdì il 29 settembre alle ore 20.30 con replica domenica 1 ottobre alle ore 16.30 con Il flauto magico (Die Zauberflöte) Singspiel in due atti, libretto di Emanuel Schikaneder, musica di Wolfgang Amadeus Mozart, direttore Giuseppe Montesano, regia Luca Silvestrini, scene Lucio Diana, costumi Stefania Cempini.

Nel cast: Antonio Garès  sarà Tamino, Pamina è interpretata da Maria Laura Iacobellis, La Regina della Notte è Brigitta Simon, Papageno Levent Bakirci, Papagena Jennifer Turri, Sarastro Abramo Rosalen, Monostatos Carmine Riccio, Prima dama Khatia Jikidze, Seconda dama Sarah Hakobyan, Terza dama Nutsa Zakaidze , Secondo sacerdote-Primo armigero Alessandro Fiocchetti, L’oratore , Primo sacerdoteSecondo armigero Alessandro Ravasio, i tre fanciulli provengono dai Pueri Cantores di “D.Zamberletti”. In questa produzione avremo l’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” e il Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini“.

La produzione è un nuovo allestimento della Fondazione Teatro delle Muse.

Zauberflöte, capolavoro degli ultimi anni di Mozart viene rappresentato per la prima volta sul palcoscenico del Teatro delle Muse, arricchendo il Massimo dorico di un titolo del repertorio europeo  che negli ultimi trent’anni ha scalato la classifica delle opere più rappresentate in tutto il mondo.

Il Flauto Magico alterna la commedia recitata ai numeri musicali, servendosi del doppio registro della parola detta e di quella cantata.

Nella produzione di Ancona si aggiunge come terzo registro il linguaggio della danza.

Sul podio dell’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” il Maestro Giuseppe Montesano, direttore italiano che a Vienna ha intrapreso una carriera internazionale, è stato assistente di Philip Jordan ai Wiener Symphoniker, direttore musicale della Johann Strauss Operette Wien, della Wiener Residenz Orchester e della Wiener Hofburg Orchester. Ha diretto Traviata e Le metamorfosi di Pasquale di Spontini al Teatro Pergolesi di Jesi, Coscoletto di Offenbach con l’Orchestra Toscanini a Parma.

La regia è affidata al coreografo Luca Silvestrini al suo debutto lirico, affermato e operante all’estero, ed apre un ulteriore varco tra opera, teatro di parola e teatro di danza.

Luca Silvestrini, che dopo la laurea al DAMS ha compiuto i suoi studi di danza al Trinity Laban di Londra. Cofondatore e direttore della londinese compagnia Protein, in Italia nel 2020 ha ricevuto il Premio dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro; nel 2018, Marche Teatro ha prodotto la versione italiana di May Contain Food, FOOD… puó contenere tracce di presentato al Teatro delle Muse e poi in tournée.

Accanto agli interpreti vocali questa produzione del Flauto magico metterà in evidenza un gruppo di danzatori che si inserisce nella vicenda, condividendo la scena con i cantanti, a loro volta coinvolti nel disegno coreografico.

L’allestimento è affidato per le scene e le luci a Lucio Diana, uno degli scenografi e costumisti italiani che negli ultimi trent’anni hanno maggiormente segnato un’impronta nel teatro, ma anche nel cinema e nelle arti visive. Al Teatro delle Muse per le Stagioni liriche ha al suo attivo Gianni SchicchiGiovedì GrassoPépitoIl barbiere di SivigliaLucia di LammermoorAttilaIl matrimonio segreto.

I costumi di Zauberflöte sono firmati da Stefania Cempini, che ha realizzato lo scorso anno quelli de Il matrimonio segreto alle Muse..

Abbonamenti e biglietti sono in vendita:
ABBONAMENTI: €110 platea, €87 prima galleria, €70 prima galleria promo giovani.
BIGLIETTI: €80 platea, €66 prima galleria, €55 seconda galleria, €30 terza galleria.
Sconti previsti per under 30 e over 65.

INFO biglietteria Teatro delle Muse 071 52525, biglietteria@teatrodellemuse.org.

La Fondazione Teatro delle Muse è sostenuta da: Socio Fondatore: Comune di Ancona / Con il contributo di: Ministero della Cultura, Regione Marche, Fondazione Cariverona / Con il contributo di Consiglio Regionale – Assemblea Legislativa delle Marche / Con il sostegno di: Associazione Palchettisti del Teatro delle Muse, Gli Amici del Teatro delle Muse / In collaborazione con Marche Teatro/ con il Patrocinio di Rai Marche.

All’Opera, dal testo alla scena

INCONTRI DI AVVICINAMENTO AI TITOLI
DELLA STAGIONE LIRICA DI ANCONA

INTANTO AL TEATRO DELLE MUSE SONO PARTITE LE PROVE DEL FLAUTO MAGICO
OPERA CHE APRE IL CARTELLONE D’OPERA 2023 DEL TEATRO DELLE MUSE “FRANCO CORELLI”

Ancona, 12 settembre 2023

Al via le prove della prima opera in cartellone per la Stagione Lirica di Ancona. Il cast di Flauto Magico è arrivato al Teatro delle Muse per cominciare il lavoro sull’opera di Mozart.

La Fondazione Teatro delle Muse con il Patrocinio e la compartecipazione dell’Assemblea Legislativa delle Marche propone rispetto alla Stagione Lirica di Ancona 2023 una serie di incontri di avvicinamento alle opere in cartellone, un percorso dal titolo All’Opera: dal testo alla scena.

Gli incontri sono propedeutici alle due opere di nuova produzione che andranno in scena al Teatro delle Muse: Die Zauberflöte_Il Flauto Magico di Wolfgang Amadeus Mozart sarà in scena venerdì 29 settembre ore 20.30 con replica domenica 1 ottobre ore 16.30 e La tragèdie de Carmen di Peter Brook e Marius Constant, da Georges Bizet che sarà in scena venerdì 13 ottobre ore 20.30 con replica domenica 15 ottobre ore 16.30 al Teatro delle Muse.

Gli appuntamenti saranno aperti a tutti e sarà possibile partecipare di persona ma anche on line, sono previste infatti le dirette Facebook degli incontri sulla pagina della Fondazione Teatro delle Muse.

Un percorso di approfondimento degli aspetti letterari e visivi dell’opera e di guida all’ascolto dedicato all’approfondimento dei titoli in programma nell’ambito della Stagione Lirica 2023 saranno a cura del direttore artistico della Stagione Lirica Vincenzo de Vivo per gli appuntamenti introduttivi a ciascuna opera, saranno poi aperte anche le conferenze stampa che saranno alla presenza del cast e il percorso si chiuderà con una guida all’opera per ciascun titolo la settimana precedente al debutto.

Entrambi i titoli vengono rappresentati per la prima volta sul palcoscenico del ricostruito Teatro delle Muse. Gli incontri consentiranno al pubblico di conoscere e approfondire gli aspetti letterari, strutturali e drammaturgici delle opere.

Nel progetto sono anche coinvolti gli Istituti scolastici che seguono un percorso a parte con un incontro, la visione di una piccola sezione delle prove in sala e poi una serata all’opera in una delle repliche previste.

Gli appuntamenti aperti a tutti sono:

mercoledì 20 settembre ore 18.00 Salone delle Feste Teatro delle Muse INCONTRO su Die Zauberflöte, a cura del direttore artistico della Stagione Lirica Vincenzo De Vivo;

giovedì 21 settembre ore 12.00 Ridotto del Teatro delle Muse si terrà la CONFERENZA STAMPA per Die Zauberflöte  alla presenza del cast dell’opera;

domenica 24 settembre ore 11.00 Ridotto Teatro delle Muse sarà la volta della GUIDA ALL’OPERA di Die Zauberflöte a cura del critico musicale Fabio Brisighelli.

Per la seconda opera in cartelloni gli in contri propedeutici saranno:

mercoledì 4 ottobre alle ore 18.00 Ridotto Teatro delle Muse ci sarà l’INCONTRO su La Tragédie de Carmen a cura del direttore artistico della Stagione Lirica Vincenzo De Vivo;

venerdì 6 ottobre ore 12.00 Ridotto del Teatro delle Muse si terrà la CONFERENZA STAMPA per La Tragédie de Carmen alla presenza del cast dell’opera;

domenica 8 ottobre ore 11.00 Ridotto Teatro delle Muse sarà la volta della GUIDA ALL’OPERA de La Tragedie de Carmen a cura del critico musicale Gabriele Cesaretti.

Gli incontri sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.